fbpx

I compiti del figlio, i compiti del padre, i compiti del manager

I

Papà non riesco a fare i compiti di matematica. Li facciamo insieme? Certo. Qui devi fare così, lì devi fare cosà. Fatto. 15 minuti. Finito. Il giorno dopo…. Papà non riesco a fare i compiti di matematica. Li facciamo insieme? Certo. Qui devi fare così, lì devi fare cosà. Fatto. 15 minuti. Finito. Il giorno dopo…. Papà non riesco a fare i compiti di matematica. Li facciamo insieme? Certo. Qui devi fare così, lì devi fare cosà. Fatto. 15 minuti. Finito. Il figlio non fa fatica perché di fatto i compiti li fa il padre, il padre ci mette 15 minuti e fa in fretta. Tutto risolto? Mi sa di no. Il figlio non impara la matematica, e più questa diventerà complessa più dovrà ricorrere all’aiuto del padre. Oltre a matematica ci sono storia, geografia, grammatica, letteratura, tecnologia, musica, arte, informatica, inglese, spagnolo, … 15 minuti a materia, tutti i giorni….. E poi c’è anche la sorella che fa le superiori …. Il padre sclera.

Lo facciamo insieme non va bene. 

Sabato. Papà non riesco a fare i compiti di matematica. Li facciamo insieme? No. Mi spiace ma li devi fare tu, da solo. Se non fai fatica tu, non imparerai mai. Sei stato attento in classe? Prima di fare gli esercizi hai studiato la teoria? Non ti viene un esercizio, ti sei confrontato con un tuo compagno più bravo? Dopo che avrai fatto tutte queste cose, vieni da me con quello che hai fatto che lo controllo. Prima fai fatica tu, sbatti la testa sul problema, ci provi, poi lo controlliamo insieme. Non prima. Il figlio piange, sa che ci metterà almeno due ore, fuori è bello, vuole andare a giocare. Il padre vorrebbe piangere, sa che passerà il pomeriggio a cercare di far fare i compiti al figlio, sa che ci vorranno almeno due ore, fuori è bello, vuole andare a correre al parco.

Non ci sono scorciatoie, per crescere bisogna fare fatica.  

Se sei il figlio, fatica nell’affrontare problemi nuovi in autonomia, nel confrontarsi con i compagni, nel sacrificare il gioco, nel fare una cosa di cui non si vedono i benefici nell’immediato. 

Se sei il padre, fatica nel far fare i compiti al figlio, sapendo che la fatica che lo costringerai a fare lo renderà uno studente e una persona migliore. Fatica nel resistere dal fare i compiti tu in 15 minuti invece che spiegare il metodo e farli a fare a lui in due ore. Fatica nel vederlo piangere dalla fatica e per una cosa che ancora non capisce. Ma che gli sarà di grande aiuto domani.

Poi sul lavoro il padre veste i panni del manager e con i collaboratori è tutto diverso…..

Capo non riesco a fare il budget, lo facciamo insieme?

Non perderti i prossimi post!
Iscriviti alla mia newsletter!