fbpx

Primo lavoro dopo l’università? Fate il venditore

P

Tosto, ma tre anni da venditore valgono più di un MBA. 

Ascolta su Spotify
Ascolta su Apple Podcast
Ascolta su Spreaker
Ascolta su Overcast

Perché? Motivazioni tattiche: si guadagna mediamente di più, si parte da un livello più alto, avete bonus sui risultati, ci sono più benefit (a volte auto aziendale), si cresce più velocemente, il mercato cerca sempre bravi venditori, partecipate a gare a premi, potrete vivere esperienze uniche pagate dall’azienda accompagnando i vostri clienti (viaggi incentive, manifestazioni sportive, etc.). Motivazioni strategiche: aver fatto un passaggio nelle vendite vi darà una marcia in più in ogni caso. Se le vendite sono la vostra strada avrete fatto centro e crescerete come sales manager / direttore commerciale. Se le vendite non fanno per voi avrete un vantaggio nelle altre professioni. Due/tre anni da venditore vi faranno capire l’importanza di mettere sempre il cliente al centro delle vostre strategie e dei vostri pensieri lavorativi. Capirete col vostro sudore, con le 3 visite/giorno, con le porte in faccia, cosa vuol dire Customer Centricity. E mettere sempre il cliente al centro è una skill fondamentale per il resto della vostra carriera. Per diventare eccellenti direttori nelle aree marketing, consulting, post vendita, finance, legal, per diventare CEO. 

Il venditore: prima lo fai, meglio è.